giovedì 4 febbraio 2016

I book-tastici 7 #1

Buongiorno! Io e Ilaria tra un Futomaki e un Nigiri abbiamo pensato ad una nuova rubrica.
Nel caso interessi a qualcuno in questa nostra riunione è stato anche stabilito che io sono un pozzo senza fondo, specialmente se si parla di sushi. :D
Ma veniamo alla presentazione de: #ibooktastici7.
In questo post io e altre 5 ragazze troveremo, tra le letture degli ultimi due mesi, quello che per noi corrisponde al miglior personaggio maschile e femminile, la citazione preferita, la copertina che più ci è piaciuta, il finale più convincente, la scrittura e l'ambientazione migliori.
Le risposte di oggi sono riferite alle letture di Dicembre e Gennaio.


Vi ricordo di andare a leggere anche l'articolo delle mie compagne di avventura. <3

- Ilaria Rodella
- Elisa di Devilishlystylish2011
- Virginia di Le recensioni della libraia
- Svamps di Oh ma che ansia
- Elena di Una rosa per amica

1.Personaggio femminile
Mi sono accorta che sono spesso critica nei confronti dei personaggi femminili dei libri e dei manga. 
Forse perché le trovo spesso troppo simili tra loro. Ma questo mese ho trovato un personaggio degno di nota.
Maria Kawai, protagonista del manga Devil & Love song di Myoshi Tomori
 
Una nuova studentessa si trasferisce nell'Istituto Superiore Totsuka, una scuola mista di modesto livello: il suo nome è Maria Kawai, ed è stata espulsa dal Santa Katria, un ateneo femminile di grandissimo prestigio. Motivo? "Comportamento violento nei confronti di un insegnante".
A causa della sua totale mancanza di tatto nell'esprimersi, Maria viene subito emarginata dai nuovi compagni di classe...

Ho deciso di recuperare questo manga perché ho letto e sentito ottime recensioni. E al primo volume posso dire che mi ha convinto.

Maria si trasferisce in un istituto misto e da subito ha problemi con i suoi compagni e professori.
Le ragazze la odiano per la sua bellezza e per la lingua velenosa, i ragazzi la venerano, ma la considerano strana e i professori, visto i suoi precedenti, la giudicano al pari di un teppista.
Maria mi piace perché ha un carattere diverso da qualsiasi altro personaggio femminile dei manga. Riesce a leggere le persone, capisce le loro vere intenzioni e le smaschera con una freddezza tagliente. Non cerca di nascondere quello che è, e non filtra nessuno dei suoi pensieri. 
I tratti che la rappresentano sono volutamente molto dettagliati, di una bellezza che tra le pagine spicca rispetto a tutti gli altri volti.
Il rapporto che si instaura con due dei protagonisti maschili Shin Meguro e Yusuke Kanda è particolare. Con il primo si ha un continuo botta e risposta molto divertente, mentre il secondo è convinto di poter aiutare Maria nel rapporto con gli altri. Tra i vari trucchi e consigli c'è il tocco di carineria, con cui in poche e semplici mosse è convinto di poter placare qualsiasi situazione. Ma se le istruzioni sono messe in atto da Maria hanno un risultato...tremendo. XD (---->)
Sulla storia di Kawai si sa poco e son sicura che i dettagli verranno spiegati poco alla volta. Son molto curiosa di continuare la lettura di questo manga. <3

2. Personaggio maschile
Nash di Oltre i segreti di Jay Crownover.
Titolo originale: Nash 
The Tattoo Series, volume 4.
Saint Ford ha lavorato sodo per realizzare il suo sogno: diventare un’infermiera. Concentrata sul lavoro, dedita ai pazienti, nella sua vita non c’è spazio per l’amore. Non ha bisogno di un ragazzo che arrivi a turbare la sua calma, soprattutto adesso che è serena e ha dimenticato cosa le ha distrutto la vita quando era al liceo. Cupo e introverso, Nash Donovan potrebbe non ricordarsi di lei e del terribile dolore che le causò. Ma fu lui la persona che stravolse il suo mondo...e che sta per farlo di nuovo. Saint non sa che Nash non è più quello di una volta. La scoperta di uno sconvolgente segreto di famiglia lo ha profondamente cambiato, e ora sta lottando per capire cosa fare. Non può lasciarsi distrarre dalla bella infermiera che incontra ovunque. E tuttavia non può ignorare le scintille tra loro, né rinunciare a una ragazza così divertente e dolce, soprattutto ora che sembra l’unica cosa ad avere senso nella sua vita.
 
Non posso far nulla, ho amato questo capitolo della Tattoo Series e Nash...ragazze Nash. *_*

Intimorisce nell'aspetto e per il metallo che ha sul corpo, (decisamente in punti non pensati per aver metallo!) ma è un ragazzo che, anche nel periodo più brutto della sua vita, riesce senza danni collaterali a mantenersi sulla strada giusta.
Si concentra su quello che ha di positivo e cerca di migliorare quello che non va.
Chapeau!
Quindi non pensate sia solo per il bell'aspetto che promuovo questo personaggio, merita davvero tanto!
Recensione QUI 

3. Citazione
Per una come me, ossessionata dalle citazioni, sottolineare i libri, frasi e aforismi è stata una scelta mooolto difficile quella della citazione preferita.


La scelta è caduta su una frase di Un amore diabolico di Ann Aguirre. Primo volume di "The immortal Game Saga".

La vendetta, si sa, è un piatto che va gustato freddo. E la giovane Edie Kramer ha già sofferto abbastanza nella sua breve vita a causa di tutto quello che ha dovuto affrontare alla Blackbriar Academy: se prima meditava di prendersi una rivincita sui bulli che la tormentano a scuola, ormai è giunta addirittura al punto di volersi togliere la vita. Ma quando anche l’ultima speranza sembra perduta e Edie sta per saltare nel vuoto da un ponte di Boston, a salvarla arriva l’affascinante Kian, che le propone in cambio uno strano patto: esaudirà tre suoi desideri, ma lei in futuro dovrà rendergli il favore, facendo tre cose per la misteriosa società per cui lui lavora… Edie otterrà bellezza e successo, riscattandosi agli occhi di tutta la gente che l’ha maltrattata in passato, però dovrà pagare un prezzo davvero molto alto per la sua scelta: Kian infatti è un immortale al soldo di un gruppo di demoni. Eppure Edie non riesce a resistere al suo fascino enigmatico. E ora non sa più di chi può davvero fidarsi, in un mondo popolato di creature diaboliche. 
Nessuno di noi è indistruttibile. Siamo andati in mille pezzi, ma li abbiamo rimessi insieme, e adoro il modo in cui le tue fratture brillano.
4. Copertina
Tra il mare di primi piani sulle copertine, la scelta è Wicked Lovely di Melissa Marr.
Aislinn vive con la nonna in una cittadina della provincia americana. La sua vita assomiglia a quella di milioni di ragazze, se non fosse per un aspetto: ha il potere di vedere le fate. Fate malvagie che infestano la città, creature pagane, maliziose e lascive che si presentano in bande a fare dispetti, divertendosi alle spalle degli umani.
Aislinn ha imparato a proteggersi da loro facendo finta di non vedere, seguendo i saggi consigli della nonna: non guardare le fate invisibili, non rivolgere loro la parola e, soprattutto, non attirare mai la loro attenzione. Ma quando alcuni esseri fatati cominciano a seguirla da vicino, le regole diventano impossibili da rispettare e lei confessa il suo segreto alla persona più cara che ha: Seth, diciotto anni, piercing e un vecchio vagone di un treno abbandonato come casa, un ragazzo verso cui prova sentimenti profondi che vanno al di là dell’amicizia. Il loro legame sarà messo a dura prova da Keenan, Re dell’Estate e guida del Regno Fatato, che vede in Aislinn la prescelta, destinata a diventare la compagna della sua vita. Per lei diventa sempre più difficile allontanarlo, resistere alla sua bellezza abbagliante, ignorare quella strana e calda alchimia che la scuote in ogni parte. Il cuore di Aislinn è diviso: dovrà fare la sua scelta, in un emozionante conflitto tra amore eterno e amore terreno.
 
La copertina è perfettamente in tema con il libro.
Si parla infatti di esseri fatati, in particolare della lotta per porre fine alla tirannia della regina dell'Inverno. Che si diverte a creare il gelo intorno a lei...letteralmente. :)

5. Finale

Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick.
Anche se la sua migliore amica vuole trovarle un ragazzo a tutti i costi, Nora non ha mai messo l'amore in cima alle sue priorità. Almeno finché a scuola non arriva Patch. Sconcertante e misterioso, il suo nuovo compagno di classe ha un sorriso irresistibile e un inspiegabile talento per leggere ogni suo pensiero. Nora è spiazzata e intimorita, avverte in Patch qualcosa di sbagliato, ma sente che l'attrazione che prova per lui è suo malgrado destinata a crescere. Gli occhi freddi e al tempo stesso penetranti del ragazzo non le lasciano scelta: contro ogni spirito di conservazione, Nora si arrende al suo fascino, travolgente quanto pericoloso. Perché Patch è un angelo caduto e lei non avrebbe mai dovuto innamorarsi di lui. E ora che sa di trovarsi nel mezzo di un'antica battaglia tra Caduti e Immortali, deve scegliere da che parte stare. La verità è più inquietante di qualsiasi dubbio, e Nora non può sbagliare. Perché sbagliare può costarle la vita. 

Considerando che è il primo libro di una serie, il finale non è così sospeso o interrotto come in altri casi. Aspetto che ho apprezzato, poiché tra un libro e l'altro preferisco cambiare genere, per non stancarmi della storia.

6. Scrittura

Qui magari vi sorprenderò, ma ho deciso di citare un'autrice tutta made in Italy e al suo primo romanzo self. E non un self qualsiasi, ma tra i migliori letti ultimamente. 
Lacrime in collisione di Benedetta Cipriano.

Hope combatte ogni giorno contro uno stranissimo disturbo ossessivo-compulsivo, nel tentativo di mettere a tacere il dolore causato dalle delusioni passate.
Nate è un ex marine, ora istruttore di krav maga, con un ricordo ingombrante che logora la sua anima di giorno in giorno.
Eppure quando si incrociano per la prima volta, all’interno di un supermercato deserto, non possono più tornare indietro: Hope, in preda a un attacco di panico, viene soccorsa da un Nate apparso dal nulla.
Da allora, occhi negli occhi, non riescono più a fare a meno l’uno dell’altro.
Possono due anime perdute ricominciare a lottare insieme? Forse, anche quando tutto sembra perduto, c’è sempre speranza e possibilità di scelta?

Presto arriverà la recensione dedicata, ma posso solo dire che è una scrittura dolce. 
Che sa trasportare immediatamente nella storia, nelle vite dei due protagonisti. Riesce ad arrivare dritta al cuore, senza pretese, con semplicità ed eleganza. 
Ha il dono di catalizzare l'attenzione del lettore, mantiene sempre un buon ritmo di narrazione, convincente nei dialoghi e nei personaggi creati dalla sua penna. <3 
Recensione QUI

7. Ambientazione
Kitchen di Banana Yoshimoto.
"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina...". Così comincia il romanzo di Banana Yoshimoto, "Kitchen". Le cucine, nuovissime e luccicanti o vecchie e vissute, riempiono i sogni della protagonista Mikage, rimasta sola al mondo dopo la morte della nonna, e rappresentano il calore di una famiglia sempre desiderata. Ma la famiglia si può non solo scegliere, ma anche inventare. Così il padre del giovane amico Yuichi può diventare o rivelarsi madre e Mikage può eleggerli come propria famiglia, in un crescendo tragicomico di ambiguità. Con questo romanzo, e il breve racconto che lo chiude, Banana Yoshimoto si è imposta all'attenzione del pubblico italiano mostrando un'immagine insolita del Giappone, con un linguaggio fresco e originale, quasi una rielaborazione letteraria dello stile dei fumetti manga.
Ovviamente ambientato in un paese che ha sempre attirato la mia attenzione: il Giappone.

E' stato un piacere per me ritrovare tanti degli aspetti che mi affascinano di questa cultura (abitudini, luoghi, la vita o l'arredamento) tra le pagine di questo libro.

E per questo primo post de #ibooktastici7 abbiamo finito. 
Aspetto come sempre il vostro parere nei commenti. :)
Vi ricordo di passare dalle altre ragazze, per curiosare anche tra i loro preferiti. 
Buone letture! <3

10 commenti:

  1. Cri... io, te e il sushi siamo una combinazione davvero micidiale! Bellissimi i tuoi booktastici e assurdo che io mi sia fatta scappare certe letture che hai citato! Smack

    RispondiElimina
  2. Cri, a parte Nash che è Nash, ho adorato alcune delle tue scelte <3 Kitchen in primis
    Grazie per avermi coinvolta in questo progetto
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver accettato l'invito! <3

      Elimina
  3. Sono commossa. Che belle parole, grazie Cristina! Stasera ne avevo proprio bisogno :)
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  4. NAAAASH!!! Dico solo questo ahahah
    Io della Crownover ho già sull'iPad2 il primo della sua nuova serie, spin-off di questa qui: ci sono personaggi nuovi ma soprattutto ci sono ancora in giro tutti i Marked Men <3
    Cuori a profusione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Waaa! Ma è favoloso, spero arrivi anche in Italia. Mi farai sapere come trovi gli spin-off. <3

      Elimina
  5. Maria Kawai è un nome che mi fa troppo ridere e della Crownover dovrei leggere praticamente TUTTO! Kitchen ce l'ho ma ancora non l'ho letto, fino ad oggi ho letto solo due libri della Yoshimoto, uno mi è piaciuto molttissimo e l'altro un po' meno. Sono l'abito di piume (*_*) e Tsugumi (méh).
    Comunque come personaggio femminile dei manga ci avrei messo Risa, la protagonista di Lovely Complex *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ihih, non l'ho scritto ma anche a me fa ridere. Kawaii, carina in Giapponese, e lei Kawai che è vista come il diavolo in terra. XD Omg! Quanti ricordi con Lovely Complex! <3
      Kitchen a me è piaciuto, anche perché ha una narrazione che mi ha ricordato molto uno shojo. ^^" Mentre a Dicembre ho letto Sonno profondo, che mi ha convinto, ma non al 100%. <3

      Elimina