lunedì 2 marzo 2015

Letture di Gennaio

Buona sera lettori! In estremo ritardo ecco le mie letture di Gennaio. Non chiedetemi come mai, ma non ero ispirata alla pubblicazione di questo post. ^^"

- Cecità di Josè Saramago
In un tempo e un luogo non precisati, all’improvviso l’intera popolazione perde la vista per un’inspiegabile epidemia. Chi viene colpito dal male è come avvolto in una nube lattiginosa. Le reazioni psicologiche sono devastanti, l’esplosione di terrore e di gratuita violenza inarrestabile, gli effetti della patologia sulla convivenza sociale drammatici. La cecità cancella ogni pietà e fa precipitare nella barbarie, scatenando un brutale istinto di sopravvivenza. Nella forma di un racconto fantastico, Saramago disegna con maestria, essenzialità e nettezza la grande metafora di un’umanità bestiale e feroce, incapace di vedere e distinguere le cose razionalmente, artefice di abbrutimento, crudeltà, degradazione. Ne risulta un avvincente romanzo di valenza universale sull’indifferenza e l’egoismo, il potere e la sopraffazione, la guerra di tutti contro tutti, una dura denuncia del buio della ragione, con uno spiraglio di luce e salvezza che non ne annulla il pessimismo di fondo.

Bellissimo libro, ma ad essere sincera ci ho messo una vita a finirlo...perché è molto forte.
I temi sono troppo simili a quelli che giornalmente ci circondano: violenza, indifferenza ed egoismo.
E' il ritratto di una società che non è poi molto distante da quella reale. Crudele e senza speranze.
E' di questa pasta che siamo fatti, metà di indifferenza e metà di cattiveria.
L'autore ha uno stile unico, e ci ho messo pagine e pagine ad abituarmi alla sua scrittura.
Sì, forse dipende anche dal fatto che non l'ho iniziato e concluso, ma intervallato a letture più sulle mie corde, che finivano per essere preferite a quest'ultimo.
La parte più difficile è stata quella dei dialoghi, non introdotti, ma integrati nelle frasi e separati dalle virgole, seguiti da una parola con la lettera maiuscola.
Il sergente aggiunse poi, La cosa migliore sarebbe lasciarli morire di fame, morta la bestia addio veleno.
I personaggi non hanno nome, ma sono identificati con delle caratteristiche come ad esempio: la moglie del medico, il ragazzino strabico e così via.
Assolutamente da leggere, e sono felice di averlo fatto, ma c'è da essere preparati alla sensazione che lascia addosso.

- The Black Mask di Virginia Rainbow
Il tenebroso Manuel, capo di una banda di criminali, decide di rapire la giovane Nicol, per ragioni misteriose. Ma durante la prigionia della ragazza, tra lei e Manuel si instaura un rapporto profondo, che stravolgerà i suoi piani e cambierà radicalmente il destino di entrambi.
Opera dalla scrittura delicata e genuina, a sprazzi dolcemente ingenua. Un tratto di penna forte e al contempo soave, per una trama coinvolgente, che, grazie alla chiarezza psicologica e alla profondità con la quale sono descritti i personaggi, consente al lettore una piena identificazione con essi e un alto grado di partecipazione emotiva. Un romanzo da leggere tutto d’un fiato, dal ritmo serrato e imprevedibile, che coadiuva un messaggio estremamente chiaro e positivo.
Il lettore è trascinato nelle vicende incalzanti che porteranno i due protagonisti ad affrontare un tormentato percorso di salvezza, a cominciare da se stessi. 

Un bel racconto, in cui la scrittrice ci fa viaggiare tra due realtà di vita diverse.
Manuel uomo dal passato triste, che è stato salvato da una famiglia adottiva quando era un bambino.
"Da quando l’aveva incontrata, la sua presenza aveva completamente trasformato la sua vita, portandolo a ritrovare la serenità e l’amore e ora… ora le donava una speranza viva, concreta di salvezza e di riscatto, non solo per lui, ma per tutti coloro che considerava suoi fratelli e per i quali aveva combattuto… gli oppressi delle favelas."
E Nicol, una ragazza dalla vita agiata, ma che ha un grande vuoto nel cuore.
"Ma il padre desiderava da lei esattamente quello: superiorità, sfrontatezza, egoismo."
Due persone che si incontrano e che riusciranno a migliorarsi a vicenda, con non poche difficoltà.
L'autrice è brava a far immergere il lettore nella storia, nulla è lasciato al caso. Storia d'amore, di vita, di rinascita e di fiducia. 
"La sofferenza che ho provato al pensiero di averti ferita non mi abbandona neanche ora… non mi abbandonerà mai…"
Ho in libreria la trilogia Flamefrost della stessa autrice che non vedo l'ora di leggere. ^_^

- Tear Drop di Lauren Kate
Il mondo di Eureka affonda all’improvviso quando un’onda anomala le porta via sua madre Diana. Il loro rapporto era speciale e ora che Diana non c’è più, Eureka vorrebbe solo scomparire per dimenticare. Fare breccia nel guscio in cui si chiude è sempre più difficile per chi le sta intorno. Proprio quando il dolore sembra diventare insopportabile, Eureka si accorge di non essere sola. Ander compare all’improvviso nella sua vita, ma è come se si conoscessero da sempre. Eureka sente che Ander profuma di oceano, un oceano nel quale vorrebbe perdersi, e i suoi occhi sono così azzurri e profondi da darle le vertigini. Ma non è facile fidarsi di lui: dopo il suo arrivo strane coincidenze portano a galla vecchie storie fantastiche e terribili, antiche leggende di mondi sommersi. Quando queste fiabe irrompono nella realtà mettendo in pericolo lei e i suoi cari, Eureka capisce di essere parte di un disegno più grande in cui le sue lacrime hanno un potere immenso ma ancora sconosciuto.

Ringrazio Elisa per avermi fatto conoscere questo racconto. Mi ha stregato pagina dopo pagina. La trama è originale e ben strutturata. Ci si sente subito coinvolti dalla vicenda e dai protagonisti.
Eureka una ragazza che ha perso la persona che amava di più al mondo. Sua madre.
"Da quando aveva studiato lo stoicismo greco Eureka aveva ispirato a tenere sotto controllo le proprie emozioni. Le piaceva l'idea di conquistare la libertà attraverso il dominio dei sentimenti; la capacità di tenerlo soltanto per sé come le carte di una mano di poker." 
Fa fatica a gestire la propria vita senza Diana. E' costretta così da suo padre e dalla sua nuova moglie a frequentare degli strizzacervelli per elaborare e superare il lutto, ma con scarsi risultati...
"Tua madre ti ha educata a seguire i tuoi sogni, e questa è l'unica cosa di cui ti sia mai importato. Non hai idea di quanto gli altri ci tengano a te perché sei troppo assorbita da te stessa."
E' però affezionata ai due gemellini che suo padre e Rhoda hanno avuto. E a Cat e Brooks.
"Brooks era un ragazzo misterioso (...) tutti quelli che lo conoscevano lo trovavano simpatico, ma a lui non interessava frequentare i ragazzi più popolari della scuola (...) Era abbastanza amico dei ragazzi della squadra di dibattito, ma per lo più frequentava Eureka."
E altro personaggio chiave del libro è Ander, uno dei guardiani del Seme.
"La creazione delle onde dipendeva dallo Zefiro, uno dei poteri governati dai Guardiani del Seme: non il dominio dell'acqua, quanto la capacità di manipolare il vento, che a sua volta agisce sull'oceano."
"La loro funzione era di assistere l'umanità, di prevenire l'apocalisse. In ultima analisi, stavano soltanto generando un atto di Dio"
Libro consigliato! Sono curiosa di leggere come prosegue in Waterfall. ^_^

- L'istante esatto che lega due destini di Angélique Barbérat
"Basta un istante per cambiare il corso del destino: un fuori programma, un contrattempo. Un semplice sguardo tra un uomo e una donna. Kyle e Coryn appartengono a due mondi lontani, due orbite che mai avrebbero potuto incontrarsi. Lui è una giovane rockstar, sempre in giro per il mondo; lei è prigioniera del suo ruolo di moglie e madre in una gabbia dorata, sottomessa a un marito geloso che la considera al pari di uno dei suoi tanti oggetti di lusso, da sfoggiare e possedere. Un giorno, mentre è bloccato nel traffico di San Francisco, Kyle decide di cambiare strada. Una brusca sterzata, un incidente. E l'incontro con Coryn: ai due, è sufficiente uno sguardo per innamorarsi, un altro sguardo per riconoscersi. Perché Kyle sa leggere la paura negli occhi della donna, la stessa paura che, da bambino, vedeva negli occhi di sua madre, e che lo ha reso incapace di provare felicità. Da quel momento, amare Coryn e desiderare di salvarla sono la stessa cosa. E anche se a dividerli ci sono ostacoli insormontabili, i loro destini adesso sono legati per sempre: soltanto insieme potranno guarire le ferite che si portano dentro e tornare finalmente a vivere."

Post dedicato: QUI

- Il dono della felicità di Sara Purpura
Lucy ha davanti a sé un futuro radioso come socio del prestigioso studio legale fondato dal padre. Derek vive nell’oscurità e nella rabbia, da quando quest'ultimo l’ha privato degli affetti più cari. Ferire Lucy gli appare la giusta vendetta nei confronti dell’uomo che gli ha distrutto la vita. Con il proposito di esorcizzare il passato e trovare pace, il suo intento sarà avvicinarla e portare a termine il suo piano. A volte, però, tutto può accadere. Può succedere che un risentimento e un'idea di vendetta, si annullino di fronte al prodigio dell'amore e, che l'arroganza di un uomo s’inchini al volere della coscienza. Può succedere, infine, che due anime s’incontrino ignorando di essere predestinate da una vita e cedano al richiamo della passione. Nessun piano può essere seguito alla lettera se a sconvolgerlo è il cuore. Una storia che vi farà credere ancora nella magia dell'amore e nel miracolo più grande che esso possa compiere.

Sono stata piacevolmente sorpresa da questo ebook. Ammetto che la copertina non mi intrigava molto, ma la storia è bella, scorrevole e coinvolgente.
Sono restata affascinata dalla protagonista, così semplice, eppure arguta e decisa.
"Maggie non aveva grandi passioni, diceva che le avrebbero complicato la vita, perché poi bisognava anche coltivarle. Io, invece, amavo averne tante, perché una vita complicata e piena, era proprio quello di cui necessitavo per sentirmi viva."
Con il passare delle pagine ogni certezza di Lucy vacilla. Specialmente due tra le cose più importanti della sua vita.
"Non rimase niente dello spirito che mi aveva spinto a intraprendere quella carriera. Niente della motivazione che mi rendeva orgogliosa di difendere o accusare. Verità e menzogna si mischiarono in un gioco in cui eravamo rimasti intrappolati."
E' Derek che decide di incrociare la propria strada con quella di Lucy, con dei risvolti diversi rispetto a quelli che si aspettava.
"L'amore è una scelta, Lucy. È la consapevolezza che, malgrado le bufere, l'arsura di una notte in cui si è litigato o il silenzio che seguita per giorni, continuerete a scegliervi per sempre. "
- Un nuovo inizio di Elisa Liliana Locatelli
Aslinn ha ventiquattro anni: è a capo di un ristorante vicino Porta Venezia (Milano) e ne è la capo cuoca. Ha un cugino che adora, un amante fantastico e delle buone amicizie. Allora perché è sempre così triste? Perché Michele non riesce a conquistarla? E Christopher – l’affascinante giornalista – riuscirà ad avvicinarsi a lei?
Nonostante Michele sia quasi perfetto, Aslinn non riesce a lasciarsi andare: il suo passato glielo impedisce. Ed ecco, infatti, che proprio il passato torna a bussare alla sua porta. Che cosa le succederà? 


:( Mi spiace, ma questo libro non mi è piaciuto particolarmente. Mi sono trovata in contrasto con molte delle scelte della protagnonista. Passate e presenti. Per cui ho fatto fatica ad entrare in sintonia con il racconto.

Buona lettura! <3

7 commenti:

  1. Mi attirano Tear Drop e Cecità, anche se quest'ultimo penso sia difficile da "digerire". Mi sono venuti i brividi e un senso di paura solo leggendo ciò che hai scritto. Come sempre, sei riuscita a descrivere molto bene i libri, brava =) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teart Drop è consigliatissimo! Cecità è un bel libro, ma non è l'ideale se cerchi qualche ora di svago. ^^" Grazie per i complimenti. Sei dolcissima! <3

      Elimina
  2. Ecco ora devo assolutamente leggere "L'istante esatto che lega due destini"! Mentre è un vorrei ma non posso il sentimento che nutro nei confronti di Cecità, la trama mi sembra molto interessante e posso essere anche preparata a quella "sensazione che ti lascia addosso", ma l'idea di non vedere mi ha da sempre messo un'ansia pazzesca e temo che questo libro non faccia proprio per me.
    Un abbraccio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre più persone sono "intimorite" da Cecità, però effettivamente è un libro forte. Meglio essere preparate nel caso di lettura. ^^" Nel tuo caso però non so se è l'ideale, vista la tua paura rischi l'insonnia. >///<
      Se leggerai "L'istante esatto che lega due destini" aspetto anche la tua opinione. Baci <3

      Elimina
  3. Leggendo questo tuo post ho confermato l'idea che già mi ero fatta riguardo a Cecità.. sicuramente un libro profondo e ricco di contenuto, ma pesante da leggere.. Credo che se mai lo leggerò rimanderò la lettura ad un momento in cui avrò la predisposizione mentale giusta ;)

    Che dire sull'Istante esatto che lega due destini?? La pensiamo praticamente allo stesso modo ( strano, direi XD)

    Di tutti gli altri libri citati mi incuriosisce Teardrop ( che ho in ebook gia da un po ma che ancora non mi decid a leggere D: )
    baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetterò anche la tua opinione su Teartdrop, ma non so perché ho l'impressione possa piacerti! :P Grazie del commento. Baci :)

      Elimina
  4. Grazie Lotus...!! Felice che ti sia piaciuto THE BLACK MASK!!!

    RispondiElimina