sabato 19 maggio 2018

[BlogTubeTour] Tuo, Simon di Becky Albertalli

Titolo: Tuo, Simon
Autore: Becky Albertalli
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 252
Prezzo: 17,00€
Link Amazon

Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno... a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero.

Dal 31 Maggio il film tratto da questo meraviglioso romanzo.
La mia recensione la trovate QUI.
Nel post di oggi lascio la parola a Marty, il bullo che con una mail vi vuole raccontare dei suoi errori.

Vi ricordo di seguire tutte le altre tappe del Tour! 💓



Da: marty.mcfladdison@gmail.com
A: lotusheartblog@gmail.com
DATA: 19 maggio 06:49
OGGETTO: Marty Addison ed i suoi errori

Ciao a tutti!
Sono Marty Addison e se conosci la storia di Simon capirai perché Cristina abbia preferito far parlare direttamente me anziché commentare lei le mie azioni.
Per chi invece non mi conoscesse...vediamo di rimediare.

In realtà sono un ragazzo normale. Faccio parte del gruppo di teatro, conosco molta gente, ma alla fine non so di quanti posso definirmi effettivamente amico.
Sono un ragazzo simpatico o almeno provo sempre ad esserlo. Forse qualcuno mi ha definito il buffone della scuola in qualche occasione e...mi sono innamorato. Di Abby, una ragazza che si è trasferita da poco nella mia scuola. Per farmi notare da lei ero disposto a tutto...il che mi ha portato a fare una serie di scelte sbagliate. E queste scelte mi hanno trasformato in uno stronzo.

Il tutto è iniziato quando ho usato il PC della scuola dopo Simon. Mi sono accorto che non si era disconnesso dalla casella di posta elettronica e ho letto la sua corrispondenza. Voi direte, bell'impiccione! E avete ragione. Il fatto è che Simon, senza alcuna difficoltà, è diventato amico di Abby ed ero invidioso solo curioso.
Però non ho trovato quello che mi aspettavo. Erano scambi di diverse e-mail tra Simon e un altro ragazzo che si fa chiamare Blu.
Nel leggere le loro corrispondenza era evidente che si confidavano su vari aspetti delle loro vite, dalle più semplici banalità ad argomenti più personali ed intimi, come i loro dubbi e paure per fare o non fare coming out.
Ed è qui che per la seconda volta in pochi giorni ho fatto un grosso errore.
Sono arrivato a ricattare Simon per farmi aiutare con Abby, chiaramente usando la scoperta appena fatta come arma. Ve l'avevo detto: uno STRONZO.

Vi assicuro che mi rendevo conto di sbagliare approccio. Anziché chiedergli semplicemente aiuto o provare da solo ad avvicinarmi a Abby ho usato un mezzo ignobile come il ricatto.
Ho perseverato fino ad ottenere delle uscite - io, Simon e Abby - con la scusa di provare insieme il copione dello spettacolo. Insomma...mi sarei potuto fermare almeno lì.

Ma purtroppo il rifiuto di Abby, unito all'invidia per Spier mi hanno fatto compiere un atto di bullismo. Ho scritto un messaggio anonimo sulla pagina Tumbrl della scuola: "I segreti della Creek" in cui ho dichiarato che Simon era gay. E questo è l'esatto momento in cui ho toccato il fondo.

I termini che ho usato erano vergognosi, il messaggio stesso è stato un atto deplorevole.
Mi sono fatto grande usando l'anonimato, ho calpestato i sentimenti di Simon, ho innescato una serie di eventi che lo hanno portato ad essere vittima di scherzi e atti di bullismo. Il tutto perché non avevo ottenuto quello che speravo.

Ed ecco come da innocuo ragazzo mi son trasformato in uno stronzo.
Posso solo dirvi, come ho detto a Simon, che ho capito il mio errore e se potessi tornare indietro cambierei in mille momenti il comportamento. Ma purtroppo non si può e devo accettare il ruolo che mi sono cucito addosso.
Posso solo concentrarmi sul futuro per non ripetere mai più certi errori.
Forse augurarmi che il mio terribile comportamento possa evitare ad altri gli stessi sbagli.
Ascoltate uno stupido: portate rispetto in ogni occasione e cercate di non calpestare l'identità degli altri. Vi posso assicurare che se farete le scelte sbagliate una parte di voi sarà persa per sempre.

Marty Addison

Nessun commento:

Posta un commento