martedì 26 luglio 2016

Ricordati di sperare di Rachel Van Dyken

Buongiorno!! Oggi torniamo da Wes e Kiersten, per vivere con loro uno dei momenti più importanti e dolci delle loro vite. <3

Titolo originale: Fearless
Editrice Nord
Prezzo e book: € 1,99
Link Amazon

Credevo di non avere più nulla per cui lottare.
Ma poi tu mi hai dato una nuova speranza…


Per molti mesi, ho pensato di non avere più niente da perdere. Sapevo che il mio tempo era quasi finito, ma non m'importava. Poi però ho conosciuto Kiersten. Lei è la mia anima gemella, è il sole che ha sciolto il ghiaccio che mi portavo dentro. Grazie a lei ho ritrovato la forza di combattere contro la malattia che mi stava divorando, ho ritrovato la gioia di vivere. Eppure, perfino adesso che sono guarito, mi è rimasta la consapevolezza che non si dovrebbe mai dare per scontato il futuro, che si deve affrontare ogni giorno come se fosse l'ultimo. Ecco perché ho deciso di rischiare tutto e di fare una cosa folle, assurda. Una cosa che farebbe solo un uomo perdutamente innamorato. Spero solo che lei mi dica di sì…

Tenero e profondo, romantico e sorprendente, questo episodio inedito della serie Ruin racconta una storia d'amore e di riscatto, ricordandoci che bisogna sempre sfruttare al massimo ogni occasione che la vita ci offre.

La serie Ruin:
  • Ricordati di sognare, recensione QUI.
  • Ricordati di amare, recensione QUI.
  • Ricordati di sperare.
  • Ricordati di perdonare, recensione QUI.
Le tue sottolineature erano su frasi...che descrivevano il vero amore. Che parlavano di sorprese e dicevano di non avere paura. (Wes)
Da amante di questa serie non potevo perdermi l'opportunità di leggere questo volume extra.
Che ho letto con il sorriso sulle labbra dall'inizio alla fine.
Sì, ok...in qualche punto potrebbe essere un pochino troppo "zuccheroso". Ma, al diavolo. Parla di uno dei miei fidanzati di carta preferiti, in un momento in cui ha tutto il diritto di essere il più dolce e romantico possibile.
Senza considerare che offre al lettore una nuova visione dei personaggi che hanno dato origine a questa serie. Completando alcuni passaggi e arricchendone degli altri.
E' una lettura breve che fa da collegamento alla storia di Gabe e quella di Lisa.
E nonostante le poche pagine, l'autrice riesce a far tornare nella magia di questa storia.
Con la forza, la saggezza e il romanticismo di Wes, le paure di Lisa e la simpatia di Gabe.
Alternando la narrazione tra più personaggi e permettendo una maggiore apertura sui loro punti di vista. 

Per sintetizzare: tutti gli amanti di questa serie devono leggere questo capitolo extra.
Per tutti gli altri...recuperate ORA questa trilogia! <3

In poche pagine troverete così tante frasi ricche di sentimento che lo vorrete sottolineare tutto. *_*
Io quasi l'ho fatto. XD
I nostri passi ci definiscono, sia che ci portino verso ciò che amiamo di più, sia che ce ne allontanino. Le nostre vite sono basate interamente sui nostri passi. Sono strani, i piedi. Soprattutto perché sei tu a controllarli. (Kiersten Michels)

Non riesco a spiegarmi. Vorrei riuscirci, Vorrei che esistessero parole abbastanza importanti, abbastanza belle, capaci di toglierti il fiato e commuoverti al tempo stesso. Ma ho solo queste. Sono tuo. E tu sei mia. (Wes)

Lui non era solo mio marito, era il mio amico, il mio partner, il mio amore. Il mio tutto.  (Kiersten)

L'amore è bello. E' un dono di Dio. E' triste pensare a quanto spesso ce ne andiamo in giro per il mondo senza capire il sacrificio che si cela dietro il suo significato. L'amore non è un forte sentimento che si prova nei confronti di qualcun altro, quanto piuttosto un'azione. Se la gente capisse davvero che cosa significa, il mondo sarebbe molto diverso. L'amore è sacrificio, è tenere la mano a qualcuno anche se non se ne accorge, come aveva fatto Gabe con Kimmy. Amore è guardare una persona perdere tutti i capelli, e trovarla lo stesso la più bella che abbiamo mai incontrato. L'amore è più azione che sentimento...l'amore non è solo il modo in cui mi guarda Wes, ma è il modo in cui lui si prende cura di tutti, come se lui non contasse niente, e gli altri fossero tutto. (Kierste)

Nessun commento:

Posta un commento