mercoledì 11 maggio 2016

Oltre il destino - The Tattoo Series - di Jay Crownover

Buongiorno! 
Se si parla della Tattoo Series si parla di lettura condivisa con Virginia di Le recensioni della libraia. <3 Passate dalla sua recensione QUI. *_*

Titolo originale: Rowdy
Volume 5 The Tattoo Series
Casa Editrice: Newton Compton
Link Amazon

Rowdy St. James vive alla giornata, passa il tempo con gli amici e non prende nulla sul serio. Quando si tratta di ragazze poi, cerca solo storie senza futuro e soprattutto senza sentimenti. Bruciato dall’amore una volta, non ha intenzione di fidarsi di nuovo di una donna. Finché al lavoro non arriva una nuova collega, che rischia di portare con sé tutti i fantasmi del passato di Rowdy.
Salem Cruz è cresciuta in una casa con troppe regole e poco divertimento, un mondo di infelicità che non vedeva l’ora di dimenticare. Ma una cosa bella dell’infanzia le è rimasta: il ricordo del dolce ragazzo dagli occhi azzurri che era stato perdutamente innamorato di sua sorella minore. Adesso che il fato ha finalmente riunito lei e Rowdy, Salem è determinata a dimostrargli che si era innamorato della sorella sbagliata. E tutto sembra andare a gonfie vele finché un imprevisto non complica tutto...

Non credo che importi dove vai, ma dove decidi di fermarti.
Sono belli, dannati, hanno più pelle tatuata che sangue in corpo e hanno metallo in parti del corpo che non son nate per ospitare "gioielli"...ovviamente parlo dei Marked Men.

Come sempre guardando la copertina mi vien solo una domanda: perché?! Quindi meglio passare al romanzo.

Dal finale di Oltre i segreti ero curiosa di scoprire qualcosa si più sul bel Rowland.
Il destino era infido e poteva diventare parecchio stronzo quando ci si metteva, ma non c'era dubbio che ogni volta che qualcuno a cui tenevo usciva dalla mia vita, faceva riemergere quei sentimenti di abbandono che avevo sempre provato.
Lui e Salem si conoscono da molto tempo, erano vicini di casa e amici inseparabili, finché lei non ha abbandonato la sua famiglia e si è lasciata alle spalle anche Rowdy.
Il loro passato non permette di avere un normale svolgimento della storia, in quanto la loro conoscenza è avvenuta in tempi non sospetti, ma da subito si percepisce l'attrazione che esiste tra i due. Ma ovviamente non può essere così semplice, infatti sia Salem che Rowdy per avvicinarsi devono prima fare il conto con il passato.
Punto cruciale per entrambi è Poppy, la sorella di Salem e primo amore di Rowdy. Una donna rovinata dalla vita controllata da altri.
E Sayer, una ragazza che irrompe nella vita di Rowdy e sconvolge ogni punto certo del suo passato e che sembra intenzionata ad entrare nel suo presente.
Sei l'ultima persona che io desideri baciare, l'ultima che desideri nel mio letto e voglio che tu sia l'ultima che tocchi il mio corpo, Salem, e questo per me significa molto più di qualsiasi prima esperienza.
Salem ha l'indole forte, temperamento da far concorrenza a Cora, ma ha la spiacevole tendenza a scappare dagli impegni e dalle difficoltà. Quando una situazione diventa troppo impegnativa lei non si fa problemi a voltare pagina, lasciare tutto e tutti per una nuova avventura. Esattamente il tipo di atteggiamento che Rowdy evita come la peste. Ha già perso troppe persone importanti per cadere ancora nella trappola di una delle sorelle Cruz.
Per buona metà del romanzo tra i due c'è una continua lotta per avvicinarsi, capirsi, aprirsi. Cosa non del tutto facile. Ho trovato lo svolgersi di queste fasi forse troppo lenta.
Si conoscono, si piacciono, cercano un punto di incontro (anche se per tutti e chiaro quello che li lega), ma per un terzo di libro continuano questa danza di "corteggiamento".
Penso che fossimo entrambi abbastanza realisti da capire che non c'era niente di perfetto e che ci sarebbero stati altri ostacoli lungo il percorso, ma stare insieme valeva tutti gli sforzi.
Rowdy non mi aveva mai colpito nei libri precedenti, ma ammetto che è davvero un bravo ragazzo. Ha trovato la sua famiglia e un posto in cui può sentirsi a casa.

Ovviamente non dimentichiamoci che si parla anche di sesso. E anche in questo caso il nostro protagonista supera ogni più rosea aspettativa. Si parla di performance da medaglia d'oro e dimensioni da record. Ma che strano. >///>
E non so se ricordate il piercing di Nash...diciamo...laggiù. Bene, sappiate che Rowdy lo batte. O_o Mentre leggevo mi son ripetuta più volte: "Troppe informazioni, decisamente troppe informazioni!" >///<

Ma i temi che si affrontano sono anche quelli della famiglia, della paura di abbandono e quella degli abusi domestici. Tema affrontato (purtroppo) solo nella seconda metà del romanzo. Ho comunque apprezzato che si sia introdotto una tematica così difficile e delicata.

Questo gruppo ancora una volta ci dimostra che la famiglia migliore che possiamo trovare è spesso quella con cui non abbiamo legami di sangue.
Sono le persone che ci sostengono, che ci sono vicine in ogni momento della vita. Che riescono a lasciarci un segno. Magari ci fanno arrabbiare, ma se lo fanno è solo per il nostro bene.

Perché sì, ogni ragazzo di questa serie non si può definire perfetto (anzi, molti di loro sono ben lontani dalla perfezione), ma sono persone che quando amano, lo fanno al 100%.
Si donano completamente, sostengono, proteggono e rispettano. Sono dei moderni principi azzurri, con tanta pelle tatuata, troppo metallo nella pelle, ma con un cuore enorme.
Ecco perché mi piacciono tanto. Ognuno di loro ha sofferto, ha lottato, si è spezzato e ricomposto al meglio.
Era molto più che la mia donna - era la mia migliore amica, la mia musa, la mia amante, il mio futuro. Senza di lei, la strada si allungava di fronte a me scura e infinita; con lei al mio fianco, il cammino che volevo percorrere era cristallino.
La storia è scorrevole e la narrazione è alternata tra Rowdy e Salem. Come sempre abbiamo molte parentesi delle nostre precedenti conoscenze. Assistiamo dall'esterno all'evolversi di ogni storia e abbiamo una parentesi nelle storie future. *_*

Ricordate di passare dalla recensione di Virginia.
Avete letto questo romanzo? Anche voi avete ceduto al fascino dei Marked Men? 
Aspetto i vostri commenti. ;) 

2 commenti:

  1. Bella la definizione di principi azzurri moderni, calza a pennello a ognuno di loro.
    Quel metallo laggiù, questa volta ci ha lasciato perplesse :o
    Baci

    RispondiElimina
  2. Anche io sono rimasta sorpresa da questo libro, non immaginavo proprio che Rowdy avesso un passato COSI' difficile...
    "Troppe informazioni, decisamente troppe informazioni!" hai decisamente ragione!

    RispondiElimina