sabato 5 marzo 2016

Letture di Febbraio: libri e manga

Buon sabato lettori! Oggi vi faccio un breve riassunto delle mie letture del mese di Febbraio. ;)

Vol. 12 Wolf Girl & Black Prince di Ayuko Hatta
Edizioni Star comics
In seguito a un litigio con Sata, Erika si sfoga con Terasaki, che da amico la consola. Ma forse i suoi atteggiamenti non sono dettati dall'amicizia, ma dall'interesse personale. Infatti si dichiara innamorato di Erika e la invita a riflettere seriamente su di lui. Ma con questi due protagonisti non ci si può rilassare, infatti arriva il giorno della gita scolastica.
Inutile dire che Erika ha mille aspettative, è agitata, ma allo stesso tempo è felice.
Ho odiato un personaggio che avevamo già avuto modo di conoscere nei precedenti volumi, ovvero Kasai. Lei e Sata sembrano andare molto d'accordo, perché troppo simili. E la cosa mi angoscia un po'. ^^"
La fine del manga ci regala un bel colpo di scena che riguarda San. Che è tra i miei personaggi preferiti del manga. Sicuramente la ragazza che è più introversa, ma matura e coscienziosa.
Attendo con ansia il tredicesimo volume, in arrivo a Luglio. ;)

Vol. 1 di Sangue sulla Neve di Bisco Hatori
Edizioni Panini Comics - Planet Shojo
Ho ceduto al fascino di questo shojo per via di ottime recensioni lette.
Avevo già amato Host Club, per cui avevo buone garanzie su Bisco Hatori.
Non sono restata delusa. La storia è incentrata su una coppia: Chiyuki e Toya. Lei è una ragazza malata, che rischia di non veder cadere la prossima neve e lui...è un vampiro. La versione mangosa di Edward, infatti...non si nutre di sangue umano. O_o
Lei vede in lui la speranza di vita, mentre lui la vede come una seccatura.
Toya non vuole affezionarsi a niente e nessuno. E' destinato a vivere in eterno, come per l'eternità è destinato a perdere le persone a cui vuole bene. Tra i due da subito sono scintille, si tirano frecciatine poco velate, ma per una serie di eventi finiranno per essere compagni di classe.
Le situazioni esilaranti non mancano, ma ci sono anche considerazioni sulla morte e la vita.
Oltre il dolore, c'è soltanto un profondo senso di solitudine. La morte è forse un protrarsi di questa sensazione all'infinito?
I disegni hanno un tratto grezzo, specialmente al principio. E, per i miei gusti, le pagine son troppo piene. Caotiche, quasi. Ma nel complesso mi è piaciuto e sicuramente concluderò la serie, composta da soli 4 volumi.

Vol. 9 Aruito - moving forward di Naganu Nanaji
Edizioni Star comics
Kiko va al mare con gli amici. La classica gita, presente in ogni shojo che mescola le carte in tavola, svela i sentimenti o gli intenti delle persone coinvolte. E anche in questo caso si ripete lo stesso identico meccanismo, che la nostra cara Ibu aveva ovviamente predetto.
Più di una svolta in questo volume...e nessuno si salva. Kiyo, Sazuku e anche Ota.
E il finale è leggermente sospeso. Ma proprio poco, poco. ;_; 
Nonostante la storia sia proseguita, arrivata alla fine ne volevo ancora, ma ci tocca aspettare Aprile. *_*


Ricordati di perdonare di Rachel Van Dyken
Titolo originale: Shame
Ho cercato di rifarmi una vita. Sono fuggita nel cuore della notte dall'altra parte del Paese, mi sono iscritta al college sotto falso nome. Per un po', ha funzionato. Sono diventata Lisa, l'allegra e vivace studentessa, sempre pronta a divertirsi. Eppure, ogni volta che qualcuno si avvicinava troppo a me, sentivo l'impulso di scappare di nuovo. Ogni volta che un ragazzo mi sfiorava, provavo solo una paura disperata. Perché non si può cambiare la propria anima. Non si può cancellare il passato. E gli errori che ho commesso mi tormentano come spiriti inquieti. Ma tutto è cambiato nell'istante in cui ho conosciuto Trevor. Lui è completamente diverso dagli uomini che ho conosciuto. È onesto, leale, buono. Ed è convinto che tutti meritino una seconda occasione. Vorrei potergli credere. Vorrei confidargli il mio segreto. Ma ho paura che così facendo trascinerei anche lui nel baratro...
Adorato!! Come tutta questa serie, se vi manca è da recuperare. <3
Recensione dedicata QUI 

Quello che ancora non ti ho ancora detto di Angela D'Angelo
Certe notti sono l’alba di una vita nuova
Roberta Mancini è una biondina tutto pepe, esuberante e spregiudicata. La sua unica regola? “Nessuna responsabilità.” Soprattutto se si tratta di uomini: i suoi amanti devono rigorosamente essere attraenti, prestanti e stupidi, perfetti per relazioni brevi e senza impegno. L’incontro con il bellissimo cestista Fabrizio Boschi sembra rientrare perfettamente nel suo schema, ma l’imprevisto è dietro l’angolo, e dopo una notte di passione tutto andrà rimesso in gioco. Roberta dovrà fare i conti con un passato che ha inciso irrimediabilmente sul suo modo di vivere le relazioni, e per la prima volta nella sua vita non potrà fuggire. Mentre Fabrizio sarà obbligato a farsi carico di questa ragazza impossibile, nei cui occhi legge una richiesta d’aiuto. Perché Roberta vuole essere salvata. Anche se non lo sa.
Lettura consigliata per gli amanti del genere, ed è 100% made in Italy.
Recensione dedicata QUI

La cacciatrice di fate di Elizabeth May
Titolo originale: The falconer
Lady Aileana non ha paura della notte: è nelle pieghe del buio che può compiere la sua missione. Non ha paura degli stretti vicoli di Edimburgo e dei pericoli che vi si annidano: è lì che può trovare le sue prede. Perché Aileana, giovane figlia del marchese di Douglas, nasconde un segreto: se di giorno è una perfetta gentildonna del diciannovesimo secolo, alle prese con gioielli, vestiti e feste scintillanti, di notte è una spietata cacciatrice di fate. Tutto è iniziato un anno prima, la sera del suo debutto in società: la stessa, tragica sera della morte di sua madre, uccisa da un essere soprannaturale. Da allora, Aileana sente dentro di sé una voce selvaggia che la sprona alla vendetta. Da allora, ha intrapreso un duro addestramento per imparare a combattere le fate: creature assetate di sangue che si nutrono dell'energia vitale degli umani. È stato Kiaran, il suo affascinante maestro, a fare di Aileana una guerriera, allenandola alla battaglia. E sarà lui a farle scoprire lo straordinario destino che l'attende. Perché Lady Aileana è l'ultima cacciatrice di un'antica stirpe, l'unica in grado di proteggere l'umanità la notte in cui tutte le fate si risveglieranno. La notte, ormai imminente, del solstizio d'inverno.
Lettura che ho scelto per il domino letterario di Febbraio. Mi è piaciuta MOLTO. Spero che la CE decida di proseguire con questa trilogia. <3
Ringrazio Virginia per avermi convinto a partecipare a questo simpatico gioco tra blogger.
Recensione dedicata QUI

La vita segreta e la strana morte della signorina Milne di Andrew Nicoll
Titolo originale: The Secret Life and Curious Death of Miss Jean Milne
Nulla è come sembra a Broughty Ferry, tranquillo paesino sulla costa scozzese. Jean Milne, ad esempio, è una matura zitella che vive sola in una lussuosa villa di ventitré stanze (quasi tutte chiuse) ed è, per i suoi concittadini, un modello di rispettabilità. Eppure, quando viene trovata brutalmente assassinata nella sua abitazione con i piedi legati e il cranio fracassato, l’immagine pubblica, che così a lungo ha resistito, comincia a incrinarsi. Chi può avere ucciso in maniera tanto feroce una signora così riservata? E perché, di colpo, conoscenti e testimoni diventano elusivi e reticenti? E chi è l’uomo che, su carta violetta, le ha scritto, alla vigilia dell’assassinio, una lettera a dir poco personale? La notizia del crimine si diffonde rapidamente per tutta la Gran Bretagna, suscitando nei lettori delle gazzette una curiosità così morbosa che la polizia si sente subito sotto pressione: bisogna trovare un colpevole e bisogna trovarlo in fretta, anche a costo di qualche procedura non proprio scrupolosa. A indagare, con i più moderni ritrovati della scienza investigativa (siamo nel 1912), viene chiamato da Glasgow l’ispettore Trench, un esperto per i casi più difficili, affiancato dall’attento sergente Frazer, agente della polizia locale. Man mano che i due scavano nella vita della signorina Milne, i segreti della sua esistenza vengono a galla. E alla fine sarà uno shock per tutti.

Basato su una storia vera, e ricostruito grazie a una meticolosa ricerca negli archivi della polizia e nei giornali dell’epoca, questo caso viene riaperto con sapiente talento narrativo e tocchi di britannico humour.  
Se siete amanti dei gialli vecchio stile non potete lasciarvi sfuggire questo romanzo.
Recensione dedicata QUI

Lieve come un respiro di Jennifer L. Amentrout
Titolo originale: Every Last Breath
The Dark Elements - Vol. 3.
Ogni decisione porta con sé delle conseguenze, è un fatto. Ma le scelte che si trova ad affrontare la diciassettenne Layla sono più difficili del normale. Luce o tenebra? Il sexy e pericoloso Principe degli Inferi Roth, oppure Zayne, lo splendido Guardiano che lei non avrebbe mai sperato di poter avere? A quale parte del proprio cuore dare ascolto? Layla, poi, ha un altro problema: è stato liberato un Lilin, un demone tra i più terribili, che sta portando devastazione nella vita di tutti quelli che la circondano, compreso il suo migliore amico Sam. Per risparmiargli una fine di gran lunga peggiore della morte, lei deve scendere a patti col nemico, mentre tenta di salvare la città, e tutta la sua specie, dalla distruzione. Divisa tra due mondi e due amori, Layla non ha certezze, nemmeno quella di sopravvivere, soprattutto quando un antico accordo torna a incombere su tutti loro. Ma a volte, quando sembra che la verità non esista, è il momento di dare ascolto al proprio cuore, schierarsi e combattere fino all'ultimo respiro.
Capitolo conclusivo della saga della nostra amata Amentrout.
Amo ogni personaggio che crea. Ogni storia ha la capacità di farti immergere totalmente nelle vicende, nelle emozioni, nelle battaglie. Come sempre, consigliata.
Recensione dedicata QUI

Ho iniziato altri tre libri, che purtroppo non ho finito. Manca il tempo...e sempre meno ore di sonno alle spalle. :(
Ma sicuramente le vedrete nelle letture di Marzo. <3
E voi, chi vi ha fatto compagnia nel mese di Febbraio?
Siete stati fortunati come me?
Buone letture e come sempre, aspetto con piacere i vostri commenti. :)

2 commenti:

  1. I disegni della Hatta mi piacciono davvero tanto :3 sopratutto come fa i ragazzi (il nostro caro Black Prince poi è da sbav <3) e la storia anche se è un continuo clichè è bellissima e non vedo l'ora che ogni personaggio abbia il suo lieto fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, la storia non è originale, ma appassiona. <3 E Sata...è decisamente Sbav. XD

      Elimina