domenica 3 agosto 2014

Leggere secondo me

Stimo enormemente chiunque abbia un blog, chiunque abbia più o meno tempo da dedicare ad una passione, o chi fa della propria passione un lavoro o chi anche solo ci prova.
Ma stimo anche chi ha una o più passioni e cerca, studia si informa.

Come già spiegato nel post di presentazione ho tante passioni. Quella su cui mi è più facile scrivere è quella per la lettura, perchè il resto mi "obbliga" a fare quel passo in più di apertura personale.
Con il tempo, forse, vi scriverò di cosa sia per me il Kung Fu, o ancor meglio come mi fa star bene praticare il Tai Chi Chuan. Il viaggio personale che la meditazione fa fare. L'apertura mentale, o energetica che regala, ma per ora torniamo all'argomento del post: la lettura.

Quello che per me rappresenta la lettura l'ho già espresso in precedenza. qui
Io, mi pare ovvio, che non faccio recensioni. Scrivo sui libri che leggo, provo a spiegare il perchè mi ha colpito una storia, un personaggio o un ambientazione.
Lo faccio più per me, come una spece di diario. Un pò come se fossi seduta al bar con un amica che condivide questa passione.


Ritengo che ognuno ricerca nella lettura qualcosa di diverso, di personale.
Età, esperienze di vita, stati d'animo o più semplicemente i gusti personali interagiscano troppo con questo universo. E' un qualcosa di intimo che nessuno può giudicare.
Sicuramente mi sbaglio, ma ho questa visione romantica della lettura.
Chi non legge ha una visione non piena del mondo, di tutte le più svariate sfumature. Esiste una chiave di lettura in tutto, basta trovare la via giusta. Basta trovare la propria chiave.
Esistono troppi generi, tanti autori, sempre più mezzi per avvicinarsi alla lettura, sarebbe uno spreco non farlo.

Mi sono trovata ieri con un amica a passare tra gli scaffali di una libreria.
Lei mi diceva delle sue ultime letture e io facevo altrettanto.
Prima di consigliarle una lettura contavo fino a cinque.
Consideravo lei, i suoi gusti, le sue idee, per come la conosco cosa potevo suggerirle di leggere?
Solo allora esprimevo consigli senza pretese o eccessive convinzioni.

Non mi piace chi valuta un libro dalla copertina, come chi giudica una persona o un esperienza alla prima occhiata.
E certe volte non è facile, perchè sono empatica e istintiva, ma con il terrore di deludere e di restare delusa.

Leggo su blog, recensioni sui libri che ho letto, e mi rendo conto di avere un opinione differente da chi ha scritto l'articolo. Ma fortuna che è così. Avete presente il detto: il mondo è bello perchè è vario, credo sia vero.

Fino qualche anno fa non mi sarei mai immaginata di leggere un romanzo New Adult o un soft erotico. L'essere appassionata di Manga, in questo caso, mi ha aperto gli occhi. Ero molto chiusa sull'argomento erotico/sessualità, specialmente se associato all'età adolescenziale, ma non so quanto questa chiusura sia d'aiuto. Non dico che mi sia appassionata alla lettuta degli harmony, non me ne voglia chi li legge, ma non sono il mio genere.
Semplicemente non mi scandalizzo più se in una lettura si parla apertamente di rapporti d'amore, e di sesso. Mentre molti se dici di aver letto la serie "cinquanta sfumature di..." piuttosto che la trilogia di Irene Cao quello che ottieni è che strabuzzano gli occhi neanche ti fossero spuntate due teste e storcono il naso considerandoti sporca.
Queste cose mi mandano il sangue alla testa. Non so se vi è mai capitato, però ci si resta male. :( 

Vi lascio di seguito degli aforismi, delle citazioni che mi hanno colpito. 
Ma prima, un video di una ragazza che seguo e che mi sta simpaticissima.


Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere. Gustave Flaubert

Leggere equivale a pensare con la testa di qualcun altro invece che con la propria. Arthur Schopenhauer


Le letture non si consigliano, se non ai principianti del leggere. Ognuno deve trovare le proprie letture con l'istinto, che − nel lettore abituato − diventa quasi sempre infallibile. Massimo Bontempelli

Un libro sogna. Il libro è l'unico oggetto inanimato che possa avere sogni.  Ennio Flaiano

I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere. Ernest Hemingway

I libri servono a capire e a capirsi, e a creare un universo comune anche in persone lontanissime. Susanna Tamaro

I genitori ti insegnano ad amare, ridere e correre. Ma solo entrando in contatto con i libri, si scopre di avere le ali. Helen Hayes

Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca. Proverbio cinese

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. Paul Sweeney

Un libro che lascia il lettore uguale a com’era prima di leggerlo è un libro fallito. E.M. Cioran

Io sono nel libro. Il libro è il mio universo, il mio paese, il mio tetto, il mio enigma. Il libro è il mio respiro, il mio riposo. Edmond Jabès

Leggendo, calati nella logosfera del testo, ci si può persino sentire,a occhi aperti, immersi in un sogno più vivo e più vero della realtà circostante. Ezio Raimondi

Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine. Virginia Woolf 

Nessun commento:

Posta un commento